Cina, pandemia alle spalle

Cina, pandemia alle spalle. Vola la produzione industriale gennaio-febbraio: +35,1% 

La produzione industriale in Cina balza del 35,1% annuo nel primo bimestre del 2021, dopo il +7,3% di dicembre e a fronte di un consensus degli analisti fissato a +30%, confrontandosi tuttavia con un gennaio-febbraio 2020 caratterizzato dal blocco delle attività nel mezzo della crisi legata al Covid-19.

 

La crescita del PIL

Il dato conferma la tendenza di ripresa dell’economia, evidenziando settori in forte avanzata come produzione mineraria, utility e manifatturiero. Gli analisti affermano che le performance economiche di gennaio-febbraio indicano che la Cina potrebbe registrare un tasso di crescita del PIL compreso tra il 15-20% per i prossimi tre mesi, il che renderebbe la sua espansione economica nel primo trimestre la più alta tra le principali economie globali.
Secondo i dati del Bureau of Statistics Cinese, la produzione industriale è cresciuta notevolmente a gennaio-febbraio, registrando un incremento del 35,1% rispetto ai primi due mesi del 2020 contro il +30% del consensus. Rispetto ai primi due mesi del 2019 la crescita è del 16,9%, dato che porta la media dei due anni all’8,1%.

 

Così l’indice Pmi manifatturiero sale a marzo: +1,3 punti sul mese

L’indice Pmi manifatturiero in Cina segna a marzo un incremento a 51,9, da 50,6 di febbraio e le attese dei mercati a 51. Il dato, riferito dall’Ufficio nazionale di statistica, è il più alto da dicembre 2020, sfruttando la ripresa delle attività produttive dopo la pausa del Capodanno lunare e confermando la ripresa dell’economia dopo la crisi del Covid-19. Il sotto indice relativo alla produzione sale a 53,9 (da 51,9 di febbraio). Così come il valore aggiunto dell’attività mineraria è cresciuto del 17,5%, la produzione e la fornitura di elettricità, gas e acqua è aumentata del 19,8%, quelle di apparecchiature e della produzione high-tech sono cresciute, rispettivamente, del 59,9% e del 49,2%.

In termini di produzione di prodotti, la crescita anno su anno di camion, robot industriali, escavatori e macchine per la spalatura e apparecchiature per micro-computer ha superato il 100%. Crescono anche gli investimenti delle imprese, che a febbraio segnano un +35% su base annua, contro il +40% atteso, rispetto al +2,9% del mese precedente. Meglio delle aspettative, invece, le vendite al dettaglio. I consumi, infatti, registrano sempre a febbraio un incremento del 33,8% su base annua dopo il +4,6% rilevato a gennaio. Le stime del mercato erano per una crescita del 32%.

Per conoscere in modo più approfondito le possibilità che China-Wi offre ai suoi clienti clicca qui.

Torna su